DOMUS ASSISTENZA

Certificazione

CERTIFICAZIONE DEL SISTEMA QUALITÀ

Standard di qualità certificati per i servizi socio assistenziali

A fine agosto 2003 Domus Assistenza ha ottenuto la certificazione per il proprio sistema di gestione per la qualità secondo la norma UNI EN ISO 9001. L’attestato è stato rilasciato da BVQI , un organismo di certificazione riconosciuto a livello mondiale, che opera in oltre 100 paesi ed è partner di più di 80mila aziende nel mondo.

La certificazione è stata un importante passo per la cooperativa, che ha istituito un sistema di gestione della qualità (sgq) che fosse in grado di garantire alti standard, consapevole dei risvolti positivi che la sua adozione avrebbe comportato nell’effettivo svolgimento dei servizi socio assistenziali.

Il sistema di gestione qualità della cooperativa Domus Assistenza

La cooperativa Domus Assistenza ha istituito un sgq per:

– la progettazione di servizi sociali alla persona
– l’erogazione dei servizi:

  • socio-riabilitativo a carattere semi-residenziale e residenziale per utenti portatori di utenti disabili
  • socio-assistenziale a carattere residenziale per utenti anziani
  • socio-assistenziale domiciliare per utenti anziani
  • educativo
  • di sostegno educativo assistenziale per alunni con con disabilità.

I luoghi dove è applicato il sistema qualità di Domus Assistenza

  • Sede provinciale della Cooperativa Domus Assistenza di Modena (Via Emilia Ovest, 101)
  • Centro diurno per disabili Bucaneve 1 di Pavullo Nel Frignano (Viale Martiri, 63)
  • Struttura per anziani/CRA C.P. Pertini di Soliera (Via Matteotti, 185)
  • SAD Centro Storico di Modena (Piazzale Redecocca, 1);
  • Asilo Nido Cittadella di Modena (Piazza Cittadella, 13)
  • Scuola d’Infanzia Sant’Antonio di Modena (Piazza Cittadella, 13)
  • Centro residenziale per disabili Casa Della Mariola di Acquaria, Montecreto (Via Piave, 14)

Il rispetto delle procedure e del mansionario previsto dalla certificazione è garantito dal Responsabile Assicurazione Qualità, una figura professionale che Domus Assistenza ha inserito nel proprio organico con il compito di effettuare verifiche, controlli e ispezioni sui servizi certificati.

Come è stato verificato il sistema qualità (sgq) della cooperativa sociale

BVQI, accreditato Sincert, ha realizzato l’audit mediante visite ispettive al fine di individuare eventuali criticità sui temi affrontati dalla norma (UNI EN ISO 9001). Le conclusioni emerse dalle ispezioni sono state utilizzate dal team d’audit per il rilascio della certificazione.

Nel corso della valutazione sono stati effettuati sopralluoghi negli uffici, nei locali di lavoro, laboratori, depositi della sede dell’azienda, includendo colloqui e interviste con gli operatori per verificare la corretta applicazione del sistema di gestione della qualità.

Il certificato ha validità triennale e rinnovabile. Durante questo periodo i tecnici qualificati del BVQI effettuano audit di sorveglianza per verificare la costante applicazione del sistema qualità.

L’importanza di garantire e certificare standard di qualità elevati

La certificazione è importante perché aiuta a creare una filosofia aziendale e uno stile di lavoro condivisi. Investire nella certificazione non è un’azione fine a se stessa bensì il riconoscimento che l’organizzazione ha realizzato un sistema di gestione costituito da requisiti di qualità fissati a livello internazionale, compiuto da un ente terzo con caratteristiche di indipendenza e visibilità mondiale; testimonia la solidità aziendale e la validità delle scelte compiute.

Come realizzare un sistema di gestione qualità

Per realizzare un sistema di gestione della qualità serve un approccio orientato alla pianificazione delle attività e all’allocazione delle risorse. Tale approccio prende in considerazione i seguenti aspetti:

  • l’individuazione dei processi fondamentali che impattano sulla qualità del servizio;
  • la definizione di obiettivi per la qualità;
  • l’elaborazione di procedure che formalizzano i processi, evidenziando attraverso la sequenza delle attività i “punti di controllo” e “chi fa che cosa, come e quando”;
  • l’assegnazione di risorse adeguate;
  • la rilevazione di dati relativi agli indicatori di efficienza e di efficacia dei processi.